Marieclaire: Meditare a Capri

Meditare a Capri
Susanne Thun ci svela i profumi dell’isola

ESTATE 2013
Lunedì 15 Luglio 2013

Il posto che l’ha fatta innamorare dell’isola?

Sono state le persone, facendomi sentire parte di una grande famiglia. E la mia casa è per me un luogo incantato. È a Marina Piccola, si raggiunge solo a piedi immergendosi in una natura viva e prosperosa.

I profumi di Capri?
Il gelsomino al mattino. L’orto prima di pranzo. Le cialde calde di via Roma di pomeriggio. La pelle dopo il mare a fine giornata.

La cena perfetta?
A casa sotto i limoni, oppure in paese nell’orto del ristorante è Divino!

Per meditare?
Dopo una passeggiata un po’ impegnativa (il Passetiello) si arriva a Santa Maria a Cetrella, un posto unico, con vista su tutta l’isola e sulla costiera amalfitana. Ti sembra di volare.

Come iniziare la giornata?
Alle sei del mattino con un’ora di meditazione e un bagno in piscina. Poi, caffè e spremuta in piazzetta al Bar Tiberio. Compro i giornali e vado a salutare gli amici di via delle Botteghe. Antonio Arcucci che ha il negozio di abbigliamento più bello a Capri (Blu), e ancora Sud Capri, Ecocapri, Faraone Mennella, Farella.

Dove finirla?
A casa nostra, circondati da tanti amici che vengono sempre a trovarci. E poi, tutti (nudi o quasi) in piscina!

Una dritta per chi ha bambini?
Lasciare che si buttino dagli scogli in mare, esplorino le grotte sconosciute e giochino a guardie e ladri in paese senza i genitori. Come hanno fatto i miei figli.

 

se ti piace ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Comments are closed.